Festival Clusone 2010 – Settimana in Musica

Con il concerto del pianista Paolo Bordoni di Lunedì 2 Agosto alle ore 21 nel suggestivo Giardino del MAT – Museo Arte Tempo di Clusone (Bergamo) prende il via il Festival Clusone 2010 – Settimana in Musica, ideato e realizzato da LaRiS – Progetti Musicali con la direzione artistica di Marco Seco e Luca Ciammarughi.

Dopo il successo degli scorsi anni, la Settimana in Musica approda nel 2010 alla sua quarta edizione: un traguardo importante per una manifestazione culturale partita quasi in sordina ma che ha raccolto un numero sempre crescente di consensi e l’interesse da parte degli spettatori.
Il Festival non sembra quindi risentire della “crisi” e riprendendo gli aspetti meglio riusciti delle precedenti edizioni, a cui il pubblico è ormai legato, amplia la propria programmazione, proponendo ben 14 appuntamenti.  L’ampliamento più significativo riguarda in realtà i suoi orizzonti, a livello sia di pubblico sia di artisti: dalle 3000 presenze di pubblico del 2007 si è passati alle oltre 6000 del 2009 e gli artisti coinvolti sono sempre più numerosi e provenienti da diverse nazioni e culture.

Per il 2010 si è voluto che il Festival fosse il più possibile all’insegna di una dimensione internazionale. Per questo motivo ai musicisti e cantanti italiani si affiancheranno interpreti di primo livello provenienti dall’Ungheria, dalla Spagna, dagli USA, dall’Argentina.  Il momento estetico sarà perciò spesso legato a un’esigenza multiculturale, fonte di scambio e dialogo, che è al centro del fare arte e che si esplicita nei programmi legati alla musica spagnola e klezmer.
Questa sempre maggior apertura è anche strettamente legata al principio imprescindibile della “varietas”, che da sempre anima il festival per soddisfare i gusti più disparati del pubblico; i concerti spazieranno così dalla musica antica fino al jazz, senza sfociare mai in un pot-pourri, ma mantenendo, anzi, una totale coerenza ed eleganza sia stilistica sia estetica in ogni singolo appuntamento.
Il festival conserva sempre il suo carattere “popolare”, nella convinzione che lo scambio spontaneo e addirittura amichevole fra pubblico e artisti sia fonte di arricchimento reciproco, ma offre quest’anno anche spunti più raffinati e rari, come le incursioni nella chanson française e nella liederistica tedesca.
L’eclettismo della programmazione non ha impedito di seguire dei fili rossi, come l’omaggio a tre grandi e amati compositori nei rispettivi anniversari della loro nascita: 200 anni per Chopin e Schumann, 150 anni per Mahler. Ai musicisti e ai giovani talenti già apprezzati dal pubblico nelle precedenti edizioni si aggiungono quest’anno, fra gli altri, due solisti di spicco: il pianista Paolo Bordoni, fra i maggiori interpreti di Schubert nel panorama internazionale, e il tenore scaligero Mirko Guadagnini.

Quattordici sono gli appuntamenti previsti: un ricco e variegato calendario di concerti serali a cui si alternano 8 aperitivi musicali pomeridiani realizzati nel giardino del MAT Museo Arte Tempo, al Teatro Mons. Tomasini e all’Oratorio dei Disciplini. La musica diventa pertanto anche uno strumento emozionante per riscoprire i gioielli artistici che la Città di Clusone nasconde.

Festival Clusone 2010 – Settimana in Musica è una iniziativa realizzata da LaRiS – Progetti Musicali con il sostegno del Comune di Clusone – Assessorato alla Cultura e della Turismo Pro Clusone e il patrocinio della Provincia di Bergamo, della Comunità Montana Valle Seriana e del MAT – Museo Arte Tempo.

Presidente: Danilo Lorenzini
Direzione artistica: Marco Seco e Luca Ciammarughi
Responsabile grafico: Martin Cambriglia
Ufficio stampa: Marta Savoldelli

L’ingresso è libero e gratuito a tutti gli spettacoli.
Per informazioni: settimanainmusica@gmail.com oppure 329 262 7704 / 333 5349207

Raffaella - Redazione MpA

Appassionata di scrittura creativa e musica. Dalla classica alla lirica, dal pop al metal, senza distinzione di genere ma solo lasciandosi trasportare dalle emozioni e dai mondi fantastici in cui solo la musica ti sa trasportare. Da sempre affascinata dal web e dalle grandi potenzialità offerte dalla Rete e dai social network. Nel 2002, complice MUSICApuntoAMICI, ha conosciuto suo marito Domenico. Grazie a quell’incontro si è avvicinata alla scrittura di articoli di musica per il sito dedicandosi in particolare alla musica emergente italiana. Il lavoro le ha fatto cambiare vita e città ma quella visione aperta su chi vuole entrare da protagonista nel mondo della musica e quel progetto nato per creare uno spazio libero per la musica emergente italiana, non l’hanno più abbandonata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.