Giuseppe Cucè è finalista alla 5a edizione del Premio “Botteghe d’autore”

Con il brano “La luna nel pozzo” (scritto a quattro mani con il musicista Edoardo Musumeci ), il cantautore catanese Giuseppe Cucè è finalista alla 5° edizione del Premio Botteghe d’autore 2010.
La canzone racconta una storia di illusioni ed abbagli, il consiglio ed il sostegno di una persona cara, che nonostante cerchi di proteggerti e di metterti in guardia, ti rimane accanto anche quando scegli di lanciarti verso il buio per poi aiutarti a risalire verso la luce.

La serata di premiazione si terrà il 10 Agosto alle 21,00 nella suggestiva località di Albanella in provincia di Salerno nella splendida cornice del parco del Cilento .
Il premio, al quale concorrono altri undici finalisti provenienti da tutte le parti d’Italia di cui Giuseppe Cucè (attualmente in promozione con il CD “La mela ed il serpente”) rappresenta l’unico esponente siciliano, sarà assegnato da una giuriaspecializzata formata da addetti ai lavori e giornalisti del settore, Roberta Balzotti (giornalista RAI) Paolo Talanca (critico letteral musicale) Francesco Paracchini(giornalista L’isola che non c’era) Gaetano d’Aponte (Premio Bianca d’Aponte) questi solo alcuni dei giurati che avranno il compito di premiare il vincitore della5°Edizione di Botteghe d’Autore.
Inoltre saranno assegnati miglior testo e miglior arrangiamento.
Il 10 Agosto: la serata si aprirà con la presentazione di “Nudi di canzoni”, l‘ultima fatica del critico letteral-musicale Paolo Talanca e alle ore 21.00 il Festival della canzone d’Autore.



Sul palco si alterneranno dal vivo i seguenti cantautori: Simone Avincola (Roma) Federico Bergonzoni (Bologna) Patrizia Cirulli (Basiglio-MI) Giuseppe Cucè (Catania) Giulio De Leo (Crotone) Etnoritmo (Castellana Grotte-BA) Fiorucci & Di Virgilio (Chieti), La Piccola Orchestra a Manovella (Benevento) Giacomo Lariccia (Bruxelles-Belgio) Rebi Rivale (Udine) Tony Turco (San Demetrio ne’ Vestini -AQ) Pietro Verna (Adelfia-BA).
Dopo Enzo Gragnaniello, Pietra Montecorvino e Max Manfredi,quest’anno chiuderà l’evento Rocco PAPALEO reduce dal successo cinematografico del film “Basilicata Coast to Coast” che si esibirà dal vivo con l’evoluzione del suo spettacolo di teatro-canzone che già nel 2005 li è valso il premio della critica al Festival Gaber.
Rocco Papaleo, attore, regista, autore, è da sempre grande amante della musica e porterà in scena uno spettacolo scritto di suo pugno, musiche e testi, in cui si alternano vere proprie canzoni a racconti, il tutto sempre accompagnato da due musicisti d’eccezione quali Francesco Accardo alla chitarra e Arturo Vailante
al piano. Uno show che segue la migliore tradizione del teatro-canzone a metà strada tra il concerto e la pièce teatrale. Lo spettacolo, con l’ironia e il sarcasmo a fare da filo conduttore, rompe le barriere tra chi sta sopra e sotto il palco, grazie all’interazione tra Papaleo, i suoi musicisti e il pubblico.

Raffaella - Redazione MpA

Appassionata di scrittura creativa e musica. Dalla classica alla lirica, dal pop al metal, senza distinzione di genere ma solo lasciandosi trasportare dalle emozioni e dai mondi fantastici in cui solo la musica ti sa trasportare. Da sempre affascinata dal web e dalle grandi potenzialità offerte dalla Rete e dai social network. Nel 2002, complice MUSICApuntoAMICI, ha conosciuto suo marito Domenico. Grazie a quell’incontro si è avvicinata alla scrittura di articoli di musica per il sito dedicandosi in particolare alla musica emergente italiana. Il lavoro le ha fatto cambiare vita e città ma quella visione aperta su chi vuole entrare da protagonista nel mondo della musica e quel progetto nato per creare uno spazio libero per la musica emergente italiana, non l’hanno più abbandonata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.