Viola Valentino: Alleati non ovvi

A poco più di un anno dalla pubblicazione dell’Ep “I Tacchi di Giada”, rafforzati da un ottimo bilancio e dal buon riscontro di vendite e critica, esce “Alleati non ovvi”, un extended version che oltre al precedente Ep “I Tacchi di Giada” comprende sei nuovi brani e l’edizione digitale del libro di Daniela e Luigi Matta, romanzo omonimo ispirato alla canzone.

L’idea di estendere il progetto a qualcosa di più corposo prende corpo soprattutto perché la voglia di esporsi denunciando “l’amore non amore” è molto forte. Già dalla copertina si evince una chiave di lettura ben chiara con, da una parte, una Viola Valentino serena, dolce e trasudante “amore” mentre dall’altra una Viola Valentino diversa, famelica, rabbiosa, una Viola che tira fuori i denti urlando il suo disappunto, il suo “non amore”. Entrambe le due facce sembrano e vogliono però allearsi tra di loro anche se tale alleanza non appare poi così ovvia e scontata.



Nell’album in uscita il 16 Novembre, anche nei nuovi brani Viola canta e denuncia storie molto forti: in “DOMANI E’ UN ALTRO GIORNO” vi è una chiara denuncia contro l’omofobia, “sentimento” ancora presente nel nostro paese, dove una Viola risoluta si cala nei panni di un uomo e da tale urla il proprio dolore non tralasciando alcun particolare. Il brano è stato immediatamente adottato dalla comunità omosessuale ed è diventato l’inno degli ultimi gay pride svoltasi a Napoli e Palermo forte anche degli oltre 400000 contatti avuti su YOUTUBE. In “PERDUTO AMORE” si racconta di un amore finito ma mai dimenticato, di un amore malinconico la quale fine non è mai stata voluta veramente; anche “LE PROVE DI UN ADDIO” parla della fine di un amore, ma in questo caso è una fine quasi programmata dove ci si chiede se dopo aver preso una decisione, per quanto dolorosa ma definitiva, si possa realmente stare meglio. Anche in “LUNGOMETRAGGIO”, prospettiva di tutto ciò che abbiamo intorno, si ha un preciso riferimento al sociale e i pregiudizi razziali sono qui raccontati con una serie di esatti contrari (bianchi o neri e belli o brutti) che vengono però inglobati in una unica cellula rendendoli alleati tra di loro e compagni di un breve viaggio. In “SUONI DI LUCE”, una sorta di “Thelma & Louise” al maschile, vi è invece apparentemente l’amore gioioso e spensierato ma che nasconde la voglia esasperata di lasciare ciò che di brutto ci circonda ed andare alla ricerca di pace e serenità. Conclude la serie dei nuovi brani inediti “LA MUSICA NON C’E’”, un brano molto divertente dai suoni che ricordano molto la disco degli anni ‘80 e che sicuramente non tarderà a fare capolino nelle discoteche. Un duetto che Viola esegue con Eleonora Magnifico, un personaggio dalla personalità artistica poliedrica, la prima cantautrice en travestì italiana, che ha scritto questo pezzo evocando gli anni 70/80 con citazioni e atmosfere vintage. Eleonora ha chiesto a Viola di ricantare in quel modo soffiato e sexy che aveva abbandonato. Viola dopo averci pensato ha accettato con intelligenza e parole sue ha esclamato – “lo faccio solo per te” -. Il risultato è un gioco divertente che rende il tutto ancora più autentico dove la voce di Viola avvolge l’intera canzone con passione ed estrema eleganza. Gli arrangiamenti di questo brano sono stati affidati al cantante/deejay Beppe Stanco.

Come già descritto in precedenza nel nuovo cd sarà possibile sfogliare in digitale il libro de “I TACCHI DI GIADA” scritto da Daniele e Luigi Matta, quest’ultimo anche nella veste ufficiale di produttore esecutivo dell’intero progetto, la produzione artistica è di Luca Venturi.

TRACKLIST :

1  Le prove di un addio (A.Gallo – A.Rosati – L.Venturi)
2  Domani è un altro giorno (A.Gallo)
3  Un miraggio (A.Gallo – A.Rosati)
4  Perduto amore (A.Gallo– A.Rosati – A.Gallo)
5  Suoni di luce (L.Matta – A.Gallo)
6  I tacchi di Giada (F.Altobelli)
7  Dimenticare mai (F.Mignogna – G.Germanelli)
8  Lungometraggio (L.Matta – A.Gallo – A.Rosati)
9  La musica non c’è (E.Magnifico – B. Stanco) feat. Eleonora Magnifico
10 Daisy (L.Angelosanti – F.Morettini)
11 Che m’importa del mondo (L.E.Bacalov – F.Migliacci)
12 Che caldo fa (L.Angelosanti – F.Morettini)

Ufficio Stampa e promozione:

Clarissa D’Avena 3332301445

clarissa.davena@gmail.com

Raffaella - Redazione MpA

Appassionata di scrittura creativa e musica. Dalla classica alla lirica, dal pop al metal, senza distinzione di genere ma solo lasciandosi trasportare dalle emozioni e dai mondi fantastici in cui solo la musica ti sa trasportare. Da sempre affascinata dal web e dalle grandi potenzialità offerte dalla Rete e dai social network. Nel 2002, complice MUSICApuntoAMICI, ha conosciuto suo marito Domenico. Grazie a quell’incontro si è avvicinata alla scrittura di articoli di musica per il sito dedicandosi in particolare alla musica emergente italiana. Il lavoro le ha fatto cambiare vita e città ma quella visione aperta su chi vuole entrare da protagonista nel mondo della musica e quel progetto nato per creare uno spazio libero per la musica emergente italiana, non l’hanno più abbandonata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.