Chi è Ermal Meta, l’autore di Vietato morire

Vietato Morire - Ermal MetaMentre l’attenzione dei media è puntata sul vincitore del Festival di Sanremo 2017 ed in particolare sul testo della sua canzone (leggi qui), voglio adesso dedicare lo spazio che merita al cantautore giunto terzo a Sanremo. A mio avviso, pur amando Occidentali’s Karma, era questo – come ho più volte scritto – il brano che meritava di vincere il Festival; lo era per il tema affrontato ma soprattutto per la maestria della composizione, la magia dell’interpretazione e la “pesante leggerezza” delle parole scritte.

Per chi avesse voglia di riascoltare, pubblico qui sotto il video ufficiale del brano ed il testo completo. A proposito delle parole di Vietato morire, ho appena letto una bella analisi su Ilsussidiario.net. Penso sia una delle spiegazioni più interessanti anche se resto convinto del fatto che i testi delle canzoni non vadano “spiegati” ma lasciati liberi di correre come cavalli nella mente di chi ascolta, perché ciascuno ritrovi in essi le proprie emozioni, le proprie sensazioni, le proprie sfumature dei sensi…

Ma vediamo più da vicino chi è Ermal Meta.



Nato in Albania, all’età di 13 anni si è trasferito con la madre e la sorella a Bari, troncando ogni rapporto con il padre, da lui definito violento. Cresciuto ascoltando musica classica, la madre è violinista professionista, ha cominciato a suonare a 16 anni (pianoforte e chitarra) e ha fatto parte di vari gruppi prima di entrare a fare parte degli Ameba 4 in qualità di chitarrista. Tale gruppo ha preso parte al Festival di Sanremo 2006 nella sezione Giovani con il brano Rido… forse mi sbaglio, venendo tuttavia eliminato alla prima serata. Il brano è stato successivamente inserito nel loro unico album, intitolato Ameba 4 e prodotto dalla Sugar Music di Caterina Caselli. Poco dopo la band si scioglie. (Fonte: Wikipedia)

E’ meno noto però quanto Ermal sia molto apprezzato in qualità di autore da parte di molti suoi colleghi. Sono molti infatti i brani scritti da Ermal e affidati ad altri interpreti: Marco Mengoni (Pronto a correre, Io ti aspetto…), Annalisa (Non so ballare), Patty Pravo (Non mi interessa), Chiara (Straordinario), Francesco Renga (Era una vita che ti stavo aspettando, Il bene), Giusy Ferreri (Qualunque vita è straordinaria), Emma (Occhi profondi, Arriverà l’amore), Francesca Michielin (Un cuore in due), solo per citarne alcuni.

Per quanto mi riguarda preferisco A parte te, il singolo tratto dall’album Umano che nel corso dell’estate 2016 mi ha fatto innamorare di questo cantautore e fatto venir voglia di approfondirne la conoscenza.

Penso che la nostra musica abbia bisogno di autori come lui e aspetto già le prossime emozioni che Ermal Meta sarà in grado di regalarci!

 

Domenico A. Di Renzo - MpA

Autore di testi iscritto SIAE e diplomato al CET, la scuola di musica di Mogol, dopo aver vinto una borsa di studio SIAE. Collabora con diversi artisti emergenti per alcuni dei quali ha curato i testi del disco di esordio. La musica è la sua più grande passione. O meglio, quella arrivata prima nella sua vita. Con gli anni è arrivato il primo computer, il primo contratto internet e con essi l’amore per l’informatica. Ha ideato MUSICApuntoAMICI nel 1999, agli albori di internet in Italia, quando farsi un sito tutto proprio non era così scontato (e semplice) come oggi. Cura i profili social e alcune rubriche del sito tra cui Vetrina Emergenti. Ha scritto un corso di metrica online e tiene corsi completi per autori di testi presso scuole di musica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.