Adolfo Durante è… sempre più forte

Adolfo Durante Non Sono Più ForteNella Vetrina Emergenti di MpA entra oggi Adolfo Durante. Confessiamo di avere non poche difficoltà a inserire Adolfo nella rubrica dedicata agli emergenti. Ovviamente questo vale per tutti gli artisti emergenti di MpA, se li scegliamo per la “vetrina” è perché li riteniamo meritevoli di visibilità. Eppure per Adolfo c’è un motivo in più.

Il cantante di origini salernitane, mantovano per adozione, ha già all’attivo alcuni lavori importanti. Lavori che hanno lasciato il segno e che avrebbero dovuto già proiettare Adolfo sul palco della notorietà. Ma i meccanismi della musica italiana sono per molti versi imperscrutabili…

Come ci ha recentemente confessato un suo collaboratore, in effetti Adolfo “merita più di quanto abbia raccolto finora”.

Adolfo Durante - LibertàE lo si può capire chiaramente ascoltando le sue produzioni tra il 2015 e il 2016. Nel 2015 con “Libertà” – il brano che da’ il titolo al suo precedente lavoro (Digital Believe, 2015) scritto e prodotto da Enrico Andreini con i testi di Sandra von Borries – vince il concorso “Voci per la libertá – Una canzone per Amnesty” nella sezione Emergenti. Nel maggio dell’anno successivo esce invece “Una voce per te”, dedicato ai prigionieri di coscienza, coprodotto da Amnesty International Italia e Voci per la Libertà. Il brano porta la firma degli stessi autori di Libertà.

Cambiano i collaboratori, cambiano le musiche e i testi ma rimane un punto fermo: la voce di Adolfo. Una voce nitida, in grado di colorare con tratti maschili e femminili allo stesso tempo i testi che canta. Adolfo, consapevole delle “corde emozionali” che è in grado di far vibrare, la lascia libera di correre, senza mai dare l’impressione di perderne il controllo.



Il nuovo singolo è in questo senso emblematico. Scritto da Michele Amadori e Alessandro Hellmann e magistralmente arrangiato da Alberto Lombardi, in “Non sono più forte” si percepiscono le unghie di un amore giunto al capolinea che si aggrappa con le poche forze residuo al poco tempo che gli rimane.

Adolfo Durante ResilienceIl singolo anticipa il nuovo lavoro di Adolfo, un Ep che dovrebbe uscire il 22 dicembre (ma non abbiamo ancora conferma della data né del formato, fisico o digital download) dal titolo “Resilience”. Abbiamo avuto il piacere di ascoltarlo in anteprima. Le attese sono state rispettate.

Il disco è composto da 5 brani, tra cui una splendida interpretazione della bellissima “Amore degli occhi” di Ivano Fossati in cui la voce di Adolfo non fa sentire, neanche per un attimo, la nostalgia del grande cantautore genovese.

“Ad un certo punto della mia vita artistica, di fronte ad un bivio, se fermarmi o continuare a fare musica ho scelto di continuare. Da qui la scelta di chiamare questo disco RESILIENCE”

I brani del disco sono tutti strutturati in modo da esaltare le capacità interpretative, oggettivamente indiscutibili, di Adolfo. Le musiche di Michele Amadori, Mario Gentili e lo stesso Alberto Lombardi, arrangiatore ma anche compositore di un inedito, esaltano la voce di Adolfo. Magistrale l’interpretazione e la capacità dell’artista di dare ancora più “forza” ai testi già di per sé molto intensi, tutti di Alessandro Hellmann.

“Per me le parole hanno un significato profondo e mi viene molto naturale dare loro una forza, una certa espressività”

La musica è fatta (anche) di alchimie, di incontri “magici”, di incastri perfetti. Tutto questo si percepisce ascoltando Resilience. Un disco che, va detto, a dispetto del titolo non contiene canzoni in lingua inglese. Contiene invece tutti gli elementi per farne un grande disco. L’augurio è che stavolta arrivino i successi che Adolfo merita.

Per conoscere meglio Adolfo Durante:

Adolfo Durante Official Website

Domenico A. Di Renzo - MpA

Autore di testi iscritto SIAE e diplomato al CET, la scuola di musica di Mogol, dopo aver vinto una borsa di studio SIAE. Collabora con diversi artisti emergenti per alcuni dei quali ha curato i testi del disco di esordio. La musica è la sua più grande passione. O meglio, quella arrivata prima nella sua vita. Con gli anni è arrivato il primo computer, il primo contratto internet e con essi l’amore per l’informatica. Ha ideato MUSICApuntoAMICI nel 1999, agli albori di internet in Italia, quando farsi un sito tutto proprio non era così scontato (e semplice) come oggi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>