Opportunità per andare al CET, la scuola autori di Mogol

Opportunità per andare al CET, la scuola autori di MogolLa Aletti Editore e il progetto culturale de Il Paese della Poesia indicono il IV Concorso Letterario “CET SCUOLA AUTORI DI MOGOL”. Al vincitore una borsa di studio del valore di euro 3.500. PRESIDENTE DI GIURIA MOGOL.

I partecipanti dovranno inviare da uno a tre componimenti, a tema libero, senza limite di lunghezza. I generi previsti sono Poesie e Canzoni anche già pubblicate o iscritte ad altri concorsi, entro l’8 Gennaio 2018 (farà fede il timbro postale della data di spedizione) all’indirizzo:

CONCORSO CET
SCUOLA AUTORI DI MOGOL
presso Aletti Editore Via Mordini, 22
00012 Villanova di Guidonia (Roma)

oppure tramite e-mail all’indirizzo di posta elettronica: aletti@rivistaorizzonti.net  che dovrà contenere la seguente dicitura:

partecipazione CET SCUOLA AUTORI DI MOGOL indicando nome cognome, indirizzo, recapito telefonico, e riportare la seguente autorizzazione “Autorizzo l’uso dei miei dati personali ai sensi dell’art. 13 D.L. 196/2003”.

Non saranno considerati validi testi inviati in forma anonima.
Potranno partecipare solo autori maggiorenni.

La partecipazione è aperta a tutti anche ad autori stranieri purché mandino gli elaborati in lingua italiana. Si possono inviare anche testi in vernacolo.

E’ prevista una quota di iscrizione pari a 20 euro a copertura delle spese di organizzazione e segreteria da versare sul conto corrente postale intestato a: “Segreteria Il paese della poesia”.
Il versamento può essere effettuato tramite bonifico (codice IBAN IT39W0760103200001023165341), o con bollettino postale (conto corrente postale n° 1023165341). Causale: Iscrizione Concorso CET Scuola Autori di MOGOL.



Gli autori dovranno inviare con i componimenti anche una copia del versamento di iscrizione.

Tra i partecipanti sarà effettuata una selezione che andrà a individuare i finalisti del concorso, che saranno invitati a leggere il proprio componimento. Tra questi si decreterà il vincitore, che riceverà una borsa di studio del valore di euro 3500.

La premiazione si svolgerà presso la Scuola CET di Mogol che ha sede nella splendida Tenuta dei Ciclamini ad Avigliano Umbro (TR) sabato 17 Febbraio 2018.

Saranno presenti due attori che leggeranno i testi degli autori finalisti che non potranno partecipare o che non vorranno leggere direttamente il testo selezionato.

La borsa di studio prevede la frequenza presso il Centro Europeo di Toscolano, al fine di dare un’opportunità di crescita artistica alla persona individuata dalla Giuria. Il corso avrà una durata di 15 giorni, divisa di tre fasi da cinque giorni ciascuno. La borsa di studio di 3500 euro è comprensiva della didattica, del tutoraggio e coordinamento, della residenzialità, dell’utilizzo della strumentazione/attrezzature tecniche, sportiva, musicale etc.

Al fine di evitare la registrazione multipla del partecipante, si richiede di inviare la partecipazione mediante un’unica modalità: o tramite posta tradizionale o tramite e-mail.

Gli organizzatori del concorso si riservano la possibilità di realizzare un volume antologico con i testi più rappresentativi tra quelli iscritti al Premio CET – Scuola Autori di Mogol, nei tempi e nei modi che verranno indicati in seguito.
Il volume antologico che raccoglierà i testi più rappresentativi di questa IV edizione del premio CET sarà impreziosito dalla introduzione di MOGOL.

Per saperne di più:

Sito web Aletti Editore: www.alettieditore.it

Profilo Facebook della manifestazione: www.facebook.com/alettieditore

Sito Internet Scuola CET di MOGOL http://www.cetmusic.it

Telefono: 0774-354400 (ore 9:00 – 13:00).

Raffaella - Redazione MpA

Appassionata di scrittura creativa e musica. Dalla classica alla lirica, dal pop al metal, senza distinzione di genere ma solo lasciandosi trasportare dalle emozioni e dai mondi fantastici in cui solo la musica ti sa trasportare. Da sempre affascinata dal web e dalle grandi potenzialità offerte dalla Rete e dai social network. Nel 2002, complice MUSICApuntoAMICI, ha conosciuto suo marito Domenico. Grazie a quell’incontro si è avvicinata alla scrittura di articoli di musica per il sito dedicandosi in particolare alla musica emergente italiana. Il lavoro le ha fatto cambiare vita e città ma quella visione aperta su chi vuole entrare da protagonista nel mondo della musica e quel progetto nato per creare uno spazio libero per la musica emergente italiana, non l’hanno più abbandonata.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>