Gerardo Casiello

Gerardo CasielloLa Vetrina Emergenti di questa settimana è dedicata a Gerardo Casiello, interessante cantautore della scena indipendente. Il suo secondo album, Alcuni piccoli film, è un progetto originale e intrigante che si pone a metà strada tra la musica e le arti visive, il cinema soprattutto, ma anche la grafica digitale.

Il video che accompagna ogni singolo brano è un piccolo capolavoro da gustarsi con gli occhi fissi allo schermo. Al punto che mai come in questo caso, l’ascolto non può prescindere dalla visione. O meglio, i brani sono raffinati, profondi, composti e scritti in modo magistrale ma pur dotati di vita propria (ovviamente), se li si ascolta guardando il video offrono qualcosa in più, una sensazione di “completezza artistica” difficile da spiegare in queste poche righe.

Del resto è maniacale l’attenzione data ai particolari, ai singoli fotogrammi e – a giudicare dal risultato – ne è davvero valsa la pena.

Eppure, tornando all’aspetto autorale, e quindi alle canzoni, il lavoro di Gerardo è talmente limpido e di facile ascolto che pare non faccia alcuna fatica a crearlo. Del resto il suo interessamento fin da giovanissimo alla canzone d’autore italiana  e a ogni genere di musica si ritrova in tutti i suoi brani; riferimenti poi però declinati in modo del tutto personale e riconoscibile. Sin da piccolo infatti spazia dal pop dei Beatles al progressive rock, dal blues al jazz, alla canzone d’autore italiana: da Modugno a Paolo Conte, da De Andrè a Carosone, da Buscaglione fino a Rino Gaetano.

Gerardo Casiello compone anche svariate colonne sonore per cortometraggi, documentari, reportage, spettacoli teatrali e mostre; Alcuni Piccoli Film uscito a ottobre 2015 (il primo disco di Gerardo, Contrada Casiello, è del 2009) è figlio anche di quelle esperienze.

Alcuni Piccoli Film - live

Alcuni Piccoli Film – live

La connotazione cinematografica degli undici brani di cui è composto il disco è ben espressa anche nel tour teatrale di Gerardo, in cui i musicisti suonano sul palco accompagnati alle loro spalle dai video delle canzoni.

Proprio dalle immagini prende vita l’intero progetto multimediale “Alcuni piccoli film”: undici videoclip realizzati con tecniche filmiche che comprendono animazione, time-lapse, stop-motion, compositing con camera virtuale, character-animation, matte-painting, motion-graphics e social-video.

Per la realizzazione hanno prestato la loro matita artisti importanti quali Riccardo Mannelli, Laura Scarpa, Zerocalcare, Pierdomenico Sirianni, Valerio Bindi, Bambi Kramer, Giuseppe Giannattasio, Stefano Argentero, Amedeo Nicodemo.

Alcuni Piccoli FilmQuesta la tracklist del disco:

1. Tanto per… 

2. Come un aeroplano

3. Semafora

4. La mia verità

5. Due amanti

6. Lo spettacolo

7. Soltanto fiori

8. Il posto al finestrino

9. Varsavia 10 dicembre 

10. Tre e un quarto 

11. Una foglia

Le musiche e i testi sono di Gerardo Casiello tranne che quelli di “Tanto per…”, “La mia verità”, “Due amanti”, “Lo spettacolo”, “Tre e un quarto” scritti da Gerardo Casiello e Francesco Giannattasio e “Soltanto fiori” di Gerardo Casiello e Alessio Bonomo.

Nutrito il gruppo di musicisti che hanno collaborato alla realizzazione del disco:

Gerardo Casiello: voce, pianoforte, organo Hammond, armonium, chitarra, sansa, percussioni;
Antonio Ragosta: chitarra elettrica, chitarra classica, chitarra portoghese, cavaquinho;
Emiliano Pallotti: fisarmonica;
Stefano Napoli: contrabbasso, basso elettrico;
Pasquale Angelini: batteria, percussioni.

A questi si aggiungono come ospiti Rita Marcotulli: pianoforte, Ares Tavolazzi: contrabbasso, Giovanni Tommaso: contrabbasso, Luca Velotti: clarinetto, sassofono, Luca Pincini: violoncello, Marcello Sirignano: violino, Prisca Amori: violino, Nico Ciricugno: viola, Luca Costantini: chitarra, Tony Cattano: trombone, Torquato Sdrucia: sassofono, Claudio Corvini: tromba, Mario Corvini: trombone, Tiziana Tiberio: cori, Donatella Cambuli: cori, Elettra Minieri: cori, Francesco Giannattasio: cori, Simone Tarsitani: percussioni, chitarra, fisarmonica.

Bella l’idea di pubblicare i testi di tutti i brani a corredo dei video caricati nel canale YouTube ufficiale del cantautore. Un dettaglio in più da aggiungere all’esperienza multi sensoriale offerta da Alcuni piccoli film. Accentuata anche dalle parole dei testi che descrivono scenari visualizzabili (appunto!) dall’ascoltatore e a lui familiari. Eccone un breve esempio:

Proprio quando tutto sembra quasi fermo
e non riesco a dar voce alle parole
che si bloccano in gola, va tutto in malora.
È il momento di provare a risalire.
Questa grande casa che mi ha straviziato
si è ristretta come lana nel bucato
quando viene sbattuta da un programma sballato.
Guardo fuori e so che devo partire.
Tre e un quarto

Il testo di questo brano è di Gerardo Casiello e Francesco Giannattasio. La musica è di Gerardo Casiello. E proprio il video di Tre e un quarto abbiamo scelto in rappresentanza dell’intero lavoro. Art direction, modeling e animazione del sito sono realizzati da Stefano Argentero con l’editing video di Matteo Santeramo e Giuseppe Giannattasio. Il risultato è davvero strabiliante.

Per saperne di più su Gerardo Casiello:

Sito web ufficiale
Canale YouTube ufficiale
Facebook
Twitter
Instagram
Linkedin

Domenico A. Di Renzo - MpA

Autore di testi iscritto SIAE e diplomato al CET, la scuola di musica di Mogol, frequentata grazie a una borsa di studio SIAE. Collabora con alcuni artisti emergenti per i quali ha curato i testi del disco di esordio. Ha ideato MUSICApuntoAMICI nel 1999, agli albori di internet in Italia, quando realizzare un sito non era così scontato (e semplice) come oggi. Cura i profili social e alcune rubriche del sito. Ha scritto un corso di metrica online e tiene corsi completi per autori di testi presso scuole di musica. Laureato in Giurista d'impresa e della Pubblica amministrazione, è esperto in diritto del lavoro e in diritto d'autore. Biografia completa su www.domenicodirenzo.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Contenuto protetto dalla copia!