Il Premio Anacapri Bruno Lauzi mette le ali ai cantautori

Maurizio Lauzi e Stefania Spina

Maurizio Lauzi e Stefania Spina

Partono dal Premio Lauzi e vanno alla conquista del mondo della canzone d’autore.

Per Mimì De Maio, vincitore per la miglior musica nel 2009, concerti live in giro per l’Italia e tante collaborazioni internazionali. Il giovane artista napoletano ha pubblicato, inoltre, la versione italiana di “I’m yours” di Jason Mraz, canzone tradotta con Sergio Iodice, autore dei più grandi successi di Peppino Di Capri, Fred Bongusto, De Crescenzo e Toquinho.

Il romano Alessandro D’Orazi, finalista della V edizione del Premio Lauzi, è in tournee con Edoardo Vianello.

Stefania Spina è arrivata tra i finalisti del Premio Musicultura.



Alfina Scorza, vincitrice della IV edizione del Premio, si è fatta onore alle selezioni di Sanremo- Giovani. Carlo D’Andrea è reduce dal successo ottenuto al concorso nazionale di musica leggera “Cantiamo la vita” che si svolge a Pavia.

Luigi Negroni ha riempito il teatro dell’Università di Cosenza con uno splendido concerto spettacolo durante il quale ha presentato il suo nuovo meraviglioso cd “Mia sorella e le altre”. Nella sua band Sasà Calabrese, contrabbassista di Mariella Nava, Vittorino Naso, percussionista di Ennio Morricone, Fabrizio La Fauci, batterista di Alex Britti e il sassofonista Alberto la Neve.

Per la VI edizione del Premio Anacapri Bruno Lauzi – Canzone d’Autore le iscrizioni sono aperte sino al 31 maggio 2013.

Il bando, con il regolamento per le ammissioni, è pubblicato alla pagina web http://www.comunedianacapri.it/it/premio-lauzi .

L’iscrizione al Premio è gratuita.

Raffaella - Redazione MpA

Appassionata di scrittura creativa e musica. Dalla classica alla lirica, dal pop al metal, senza distinzione di genere ma solo lasciandosi trasportare dalle emozioni e dai mondi fantastici in cui solo la musica ti sa trasportare. Da sempre affascinata dal web e dalle grandi potenzialità offerte dalla Rete e dai social network. Nel 2002, complice MUSICApuntoAMICI, ha conosciuto suo marito Domenico. Grazie a quell’incontro si è avvicinata alla scrittura di articoli di musica per il sito dedicandosi in particolare alla musica emergente italiana. Il lavoro le ha fatto cambiare vita e città ma quella visione aperta su chi vuole entrare da protagonista nel mondo della musica e quel progetto nato per creare uno spazio libero per la musica emergente italiana, non l’hanno più abbandonata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.