Lo stato delle cose, il nuovo album di Roberta Di Mario

Lo stato delle cose - Roberta Di MarioRoberta Di Mario, la straordinaria cantautrice/pianista parmense che ha musicato la mostra internazionale di Botero (in esposizione a Tokio), è uscita con il nuovo album “Lo stato delle cose” il 28 marzo 2014. Un album doppio, questo di Roberta Di Mario, che porta in vita due progetti artistici distinti eppure allo stesso tempo così uniti: “Songs” e “Walk on the Piano Side”, il primo con tracce cantate, il secondo solo con brani strumentali.

Musicista raffinata, compositrice, autrice, pianista, cantautrice, producer.

Spirito libero alla perenne ricerca di un’espressione musicale poliedrica e senza confini, Roberta Di Mario vive da sempre nella e per la Musica. Suo inseparabile compagno di viaggio: il pianoforte. Elemento portante e predominante di ogni creazione artistica, interprete della sua sensibilità, del suo pensiero e del suo tempo.

Vincitrice del premio “Sisme” – migliore interpretazione al Festival di Musica popolare e Canzone d’Autore – Musicultura 2012.

Finalista del Premio Bindi 2012.



Vincitrice del Premio Varigotti Festival 2012

ROBERTA DI MARIO inoltre aprirà le prossime date del tour di ROBY FACCHINETTI e SAGI REI.

Di Seguito gli appuntamenti:

ROBY FACCHINETTI:

ROMA – 13 MAGGIO – AUDITORIUM CONCILIAZIONE

MILANO – 18 MAGGIO – TEATRO NAZIONALE

SAGI REI:

NAPOLI – 10 MAGGIO – CASA DELLA MUSICA

PALERMO – 16 MAGGIO – TEATRO GOLDEN

Official website: www.robertadimario.it

Raffaella - Redazione MpA

Appassionata di scrittura creativa e musica. Dalla classica alla lirica, dal pop al metal, senza distinzione di genere ma solo lasciandosi trasportare dalle emozioni e dai mondi fantastici in cui solo la musica ti sa trasportare. Da sempre affascinata dal web e dalle grandi potenzialità offerte dalla Rete e dai social network. Nel 2002, complice MUSICApuntoAMICI, ha conosciuto suo marito Domenico. Grazie a quell’incontro si è avvicinata alla scrittura di articoli di musica per il sito dedicandosi in particolare alla musica emergente italiana. Il lavoro le ha fatto cambiare vita e città ma quella visione aperta su chi vuole entrare da protagonista nel mondo della musica e quel progetto nato per creare uno spazio libero per la musica emergente italiana, non l’hanno più abbandonata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.