Addio a Mario De Luigi, editore e direttore di Musica&Dischi

Addio a Mario De Luigi, editore e direttore di Musica&Dischi

Alcune delle copertine storiche di Musica&Dischi – fonte www.musicaedischi.it

La musica perde un pezzo da novanta. Se ne è andato Mario De Luigi, storico editore e direttore della rivista Musica&Dischi.

Probabilmente a molti il nome di Mario De Luigi non dice nulla. E nulla dice la sua rivista, pietra militare dell’industria discografica italiana che gli addetti ai lavori conoscono (o dovrebbero conoscere!) molto bene.

Mario De Luigi se n’è andato in punta di piedi, come in punta di piedi e con l’eleganza delle persone di un tempo ha saputo scolpire e lasciare il segno nella musica italiana.

Non lo conoscevo personalmente (purtroppo) ciò nonostante la notizia della sua scomparsa mi colpisce particolarmente. E lo fa perché amo la sua “creatura”, testimone (ormai silenziosa) di un tempo che l’avvento del digitale ha spazzato via.

Musica&Dischi, per chi non lo sapesse, è un mensile che dal 1945 al 2014 “ha testimoniato la crescita dell’industria musicale italiana, contribuendo a favorirne lo sviluppo grazie ai servizi d’informazione, alle notizie in anteprima e alle interviste esclusive, documentandone inoltre i vari aspetti attraverso recensioni curate da esperti nei vari settori, classifiche realizzate ad hoc, elenchi delle emissioni pubblicate sul mercato e iniziative dedicate agli operatori professionali”.



L’avvento del digitale si è abbattuto anche su questo pezzo storico della nostra discografia. Per fortuna, non tutto è perduto, grazie proprio a quel signore di nome Mario De Luigi che, cessata l’attività editoriale nel 2014, ha voluto mantenere l’archivio storico e la miniera di informazioni e pubblicazioni raccolte in 70 anni di attività, in un sito accessibile con abbonamento di 50 euro annui.

Come recita la home page di www.musicaedischi.it (questo l’indirizzo del sito):

L’archivio della discografia in Italia è a disposizione di appassionati e operatori musicali: tutte le classifiche dei dischi più venduti dal 1960, i dischi pubblicati dal 1985, notizie, ricerche, recensioni, commenti, premi, fotografie e curiosità. Indirizzi e contatti di chi lavora nell’industria musicale.

Con la cessazione dell’attività editoriale è cessata anche la pubblicazione di un annuale allegato a Musica&Dischi, il “Chi & Dove“.

Il logo M&D listato a lutto nella homepage del sito

Il logo M&D listato a lutto nella homepage del sito

Si tratta di una raccolta (completa come nessun’altra pubblicazione in giro) di nomi, indirizzi, contatti telefonici di addetti ai lavori (etichette, edizioni musicali, produttori, studi di registrazione, fabbriche di dischi ecc). Lo compravo ogni anno, me ne parlarono per la prima volta al CET di Mogol e me ne innamorai… Con il Chi e Dove sottomano telefonavo per prendere appuntamento con gli editori a cui presentare i miei brani.

Ricordi di un mondo che non c’è più. E che oggi, con la scomparsa di Mario De Luigi, si frantuma ancora un po’ di più…

Domenico A. Di Renzo - MpA

Autore di testi iscritto SIAE e diplomato al CET, la scuola di musica di Mogol, dopo aver vinto una borsa di studio SIAE. Collabora con diversi artisti emergenti per alcuni dei quali ha curato i testi del disco di esordio. La musica è la sua più grande passione. O meglio, quella arrivata prima nella sua vita. Con gli anni è arrivato il primo computer, il primo contratto internet e con essi l’amore per l’informatica. Ha ideato MUSICApuntoAMICI nel 1999, agli albori di internet in Italia, quando farsi un sito tutto proprio non era così scontato (e semplice) come oggi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>