Aperte le iscrizioni a Senza Etichetta 2015

Senza EtichettaE’ giunto alla diciottesima edizione il concorso “Senza Etichetta”, nato con l’obiettivo di offrire ai giovani musicisti un palco sul quale farsi conoscere e mettersi alla prova. Possono partecipare all’evento cantautori, gruppi, interpreti e solisti con brani originali o cover, in lingua italiana o straniera, che propongano qualsiasi genere musicale (da qui il nome di “Senza Etichetta”). 




Per partecipare è necessario inviare – entro il 27 aprile 2015 – alla sede del Civico Istituto Musicale “F. A. Cuneo” di Ciriè (To) via Camossetti, 10, Cap. 10073, o all’indirizzo di posta elettronica info@istitutocuneo.com, il modulo di iscrizione al concorso compilato in ogni sua parte, firmato e accompagnato da due fotografie e dal curriculum artistico del musicista o della formazione, una fotocopia del documento d’identità e del codice fiscale di ogni partecipante ed un demo (contenente minimo due brani). 


Il bando completo è al link: Clicca qui 


La commissione giudicatrice sarà presieduta, come di consueto, da Giulio Rapetti Mogol e sarà formata dal Direttore del Civico Istituto Musicale “F. A. Cuneo”, da un rappresentante della Siae, da un esperto di settore e dall’Assessore alla Cultura del Comune di Ciriè.

Il vincitore di “Senza Etichetta 2015” riceverà in premio una borsa di studio che permetterà di frequentare un corso di alta formazione al CET, il Centro Europeo di Toscolano diretto dallo stesso Mogol. Il miglior gruppo rock parteciperà di diritto alla rassegna Tavagnasco Rock 2016 e il miglior autore della serata riceverà una targa Siae.

 

Fonte Siae

Raffaella - Redazione MpA

Appassionata di scrittura creativa e musica. Dalla classica alla lirica, dal pop al metal, senza distinzione di genere ma solo lasciandosi trasportare dalle emozioni e dai mondi fantastici in cui solo la musica ti sa trasportare. Da sempre affascinata dal web e dalle grandi potenzialità offerte dalla Rete e dai social network. Nel 2002, complice MUSICApuntoAMICI, ha conosciuto suo marito Domenico. Grazie a quell’incontro si è avvicinata alla scrittura di articoli di musica per il sito dedicandosi in particolare alla musica emergente italiana. Il lavoro le ha fatto cambiare vita e città ma quella visione aperta su chi vuole entrare da protagonista nel mondo della musica e quel progetto nato per creare uno spazio libero per la musica emergente italiana, non l’hanno più abbandonata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.