La scrittura giornalistica

Scrittura giornalisticaGli articoli giornalistici – quando si fa riferimento a loro senza particolari distinzioni – si chiamano “PEZZI”.

E’ possibile individuare una classificazione dei pezzi in base a differenti tipologie.

Le più rilevanti ed usate sono:

BREVE: è una notizia di poche righe (max 6-8)

NOTIZIA: è il pezzo standard per eccellenza. Usato dalla maggior parte dei quotidiani, consiste in una media di 50-80 righe. Nella notizia, l’articolista deve essere assolutamente imparziale, tralasciando opinioni e giudizi personali. Inoltre, ogni notizia deve essere totalmente autosufficiente, e il suo contenuto deve risultare comprensibile anche se l’avvenimento riportato si è svolto in più giorni.

SERVIZIO: è un articolo di approfondimento (in media, 100 – 120 righe). Qui l’articolista può “sbizzarrirsi” maggiormente, elencando più particolari e dando spazio anche alle proprie osservazioni personali.



INCHIESTA: è il pezzo più importante per un giornale, e anche quello più lungo (250 – 300 righe in media). L’obiettivo dell’inchiesta è di trattare a fondo un tema, prendendo spunto da qualsiasi fatto o argomento. L’inchiesta non si limita a descrivere il fatto in oggetto, ma ne cerca le cause, le ragioni, gli antecedenti, le possibili consequenze….

SCOOP: è un po’ esagerato annoverare lo scoop tra i pezzi giornalistici. Dare una notizia in esclusiva e prima degli altri, infatti, talvolta rischia di scontrarsi con certi valori dell’etica giornalistica, mandando in fumo professionalità e credibilità. Infatti, se è lecito e comprensibile cercare di arrivare prima sulla notizia, non si può prescindere dal dare per lo meno NOTIZIE ESATTE!!!!

SCHEDA: è il pezzo che serve a fare il punto o riassunto di una situazione.

CORRISPONDENZA: è il servizio svolto da un giornalista residente nel luogo dove sono avvenuti i fatti, o da un giornalista inviato in un luogo diverso da quello in cui opera il giornale.

PASTONE: è il riassunto dei fatti politici della giornata, a dire il vero sempre meno usato.

RESOCONTO: è il pezzo che riassume i contenuti di un dibattito dove si alternano più oratori.

INTERVISTA: per definizione, è “un colloquio tra un giornalista ed un interlocutore che lo ha accettato, conoscendone gli scopi: rendere pubbliche le sue risposte”.

COMMENTO, altresì detto EDITORIALE o FONDO.

Articolo scritto da Catia Caporali (Catia Supercoyote).

Raffaella - Redazione MpA

Appassionata di scrittura creativa e musica. Dalla classica alla lirica, dal pop al metal, senza distinzione di genere ma solo lasciandosi trasportare dalle emozioni e dai mondi fantastici in cui solo la musica ti sa trasportare. Da sempre affascinata dal web e dalle grandi potenzialità offerte dalla Rete e dai social network. Nel 2002, complice MUSICApuntoAMICI, ha conosciuto suo marito Domenico. Grazie a quell’incontro si è avvicinata alla scrittura di articoli di musica per il sito dedicandosi in particolare alla musica emergente italiana. Il lavoro le ha fatto cambiare vita e città ma quella visione aperta su chi vuole entrare da protagonista nel mondo della musica e quel progetto nato per creare uno spazio libero per la musica emergente italiana, non l’hanno più abbandonata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.