Immensità, il nuovo (bellissimo) progetto di Andrea Laszlo De Simone

Immensità, il nuovo (bellissimo) progetto di Andrea Laszlo De SimoneSi intitola Immensità il nuovo lavoro di Andrea Laszlo De Simone. Abbiamo parlato di Andrea già lo scorso anno (qui) in occasione del suo tour 2018. Oggi ci dedichiamo invece al suo nuovo disco. Uscito già da qualche settimana, si tratta di un progetto davvero speciale che vi racconteremo tra poco. L’artista torinese, che a inizio novembre è stato ospite sul palco del concerto – sold out – all’Alcatraz di Milano dei The Lumineers (qui una bella recensione di Giulia Zanichelli)

L’album è pubblicato in vinile nero (acquista su Amazon.it) e, in edizione limitata per 200 copie numerate a mano, anche in un affascinante vinile trasparente che però risulta già esaurito sul sito ufficiale della casa discografica di Andrea, la 42records.

Presentazione del disco.

Immensità consiste in un’opera complessa che lega musica e immagini. L’album è costituito da quattro brani (capitoli) in nove tracce; ogni brano è corredato infatti da prologo o conclusione. Si tratta di una suite, termine caro alla musica classica, di cui si può godere ascoltando il vinile oppure in digitale nel formato a traccia unica, senza pause. Il risultato è una sinfonia della durata di 25 minuti e 16 secondi.

E il termine sinfonia non è usato a caso. Abbiamo infatti ascoltato il capitolo II dell’album, intitolato La nostra fine. Il risultato è davvero entusiasmante. Al di là della delicatezza poetica delle parole usate da Andrea, è da sottolineare l’arrangiamento.

Ecco qui il video. Idea e montaggio sono dello stesso Andrea Laszlo De Simone. Le immagini sono di Bruno Martin e la splendida produzione di Ekleroshock. Nel video appaiono Barbara Le Liepvre, Julien Gabin, Guillaume Roger, Francoise Villevieille, Frederic Soulard, Zevi Bordovach, Daniele Citriniti, Raphael Hamburger, Matthieu Gazier, Andrea Laszlo De Simone.

Tracklist di Immensità.

Preludio: Il sogno
Capitolo I: Immensità

Interludio primo: La realtà
Capitolo II: La nostra fine

Interludio secondo: Lo spazio
Capitolo III: Mistero

Interludio terzo: Il tempo
Capitolo IV: Conchiglie

Conclusione

Tour di presentazione di Immensità.

Andrea Laszlo De Simone -Immensità Vinile trasparenteÈ lo stesso Andrea Laszlo De Simone a presentare in un post sulla sua pagina Facebook le quattro date del suo prossimo tour. Eccole:

17 novembre – ROMA – ANGELO MAI
22 novembre – TORINO – Cap10100
29 novembre – PADOVA – Cso Pedro
30 novembre – MILANO – Culture Club Milano, Serraglio

In occasione del tour si uniranno alla band tre nuovi elementi: Giulia Pecora al violino, Clarissa Marino al violoncello e Stefano Piri Colosimo alla tromba e al flicorno.
Nove elementi sul palco per un concerto definito immersivo che così viene descritto:

Una versione contemporanea della musica da camera in cui il pubblico potrà creare la propria condizione ideale per l’ascolto.
Seduti? Sdraiati? In piedi?
Portate tutti i cuscini che avete, portate le cose che amate di più, portate quello che più vi fa stare bene, perché un concerto non è un concerto senza un pubblico felice.

Il post è che l’occasione per Andrea di annunciare una “nuova Immensità”, quella davvero importante per la vita di ciascuno:

…a dicembre divento di nuovo papà

Acquista il disco di Andrea Laszlo De Simone.

Biografia di Andrea Laszlo De Simone.

Andrea fonda le sue radici nella scena indipendente nella prima decade dei 2000.
Oltre all’esperienza compositiva e live come primo batterista dei Nadàr Solo, suona da sempre nel duo torinese Anthony Laszlo con Anthony Sasso, ex chitarrista e cantante dei Milena Lovesick.
Andrea Laszlo De Simone esordisce nel 2012 con il primo album autoprodotto dal titolo Ecce Homo, registrato in casa con mezzi di fortuna, e pubblica alcuni videoclip: Solo un uomo, 11:43, I nostri piccoli occhi, Perdutamente.

All’inizio del 2014 incontra alcuni attivissimi musicisti della scena un- derground torinese e dopo alcuni mesi di sala prove diventano la sua vera e propria band. Damir Nefat (chitarra e cori), Daniele C (basso e cori), Filippo Cornaglia (batteria e cori), Zevi Bordovach (tastiere e cori) e l’immancabile amico Anthony Sasso (tastiere, cori e percussioni).

Anticipato dai singoli Uomo Donna, Vieni a salvarmi e La guerra dei baci, il 9 giugno 2017 esce per 42Records Uomo Donna, il primo vero e proprio album di Andrea Laszlo De Simone, accolto con grande entusiasmo da pubblico e critica e inserito tra le più prestigiose classifiche di riviste e siti musicali italiani come uno fra i migliori album del 2017.

Uomo Donna è un disco complesso, articolato e vitale che vive in un tempo tutto suo dove convivono passato, presente e futuro. Un tempo in cui prende forma un mondo sonoro in cui si fondono classico e moderno, la canzone d’autore italiana e la psichedelia, Battisti e i Radiohead, Modugno e i Verdena, i Beatles e i Tame Impala, il volo magico di Claudio Rocchi e quello terreno di IOSONOUNCANE.

Il disco è stato autoprodotto e successivamente post prodotto da Andrea in collaborazione con il fonico bolognese Giuseppe Lo Bue.
Le registrazioni sono state effettuate con tecniche sperimentali a cavallo fra il digitale e l’analogico e hanno occupato un tempo di circa due anni a partire dall’ottobre del 2014.

Dopo una serie di esibizioni estive in alcuni dei più importanti festival italiani come il TOdays e il Siren Festival – che gli sono valse una menzione speciale nella classifica dei live stilata dal mensile Rolling Stone – il 28 ottobre 2017 è partito il primo vero e proprio tour nei club delle maggiori città italiane per la presentazione dell’album.
Il 30 novembre 2017, in anteprima esclusiva al Torino Film Festival, Andrea Laszlo De Simone presenta il videoclip di Sogno l’amore, un vero e proprio mini-film girato in Sicilia dalla durata di 8 minuti e 46 secondi per la regia di Francesca Noto e dello stesso Andrea Laszlo De Simone.

Il 5 marzo 2018 esce il videoclip Gli uomini hanno fame, la canzone più esplicitamente politica di Uomo Donna, un viaggio di undici minuti e cinquanta all’interno della natura umana ritratta anche nei suoi istinti più feroci. Il videoclip è stato girato da Andrea Laszlo De Simone e dal misterioso duo Sans. Il 31 dicembre 2018 si conclude il ciclo ufficiale di “Uomo Donna” con il videoclip di addio per Sparite Tutti realizzato dal collettivo creativo Irene&Irene.

Sembrava finita qui e invece l’anno nuovo attesta nuovi traguardi per Andrea che portano Uomo Donna fuori dai confini nazionali con una menzione speciale sui social networks da parte dell’affermata band americana The Lumineers che annovera Andrea Laszlo De Simone e Uomo Donna tra le scoperte più interessanti dell’underground musicale internazionale inserendo Solo un Uomo nella loro playlist Spotify “Inspirations”. Pochi giorni dopo la musica di Andrea Laszlo De Simone verrà passata su KEXP Radio.

Il 24 maggio 2019 esce Conchiglie, primo estratto dal mediometraggio musicale “Immensità” previsto in uscita a settembre contemporaneamente in Italia (42 records) e in Francia (Ekleroshock/Hamburger Records).

Domenico A. Di Renzo - MpA

Autore di testi iscritto SIAE e diplomato al CET, la scuola di musica di Mogol, frequentata grazie a una borsa di studio SIAE. Collabora con alcuni artisti emergenti per i quali ha curato i testi del disco di esordio. Ha ideato MUSICApuntoAMICI nel 1999, agli albori di internet in Italia, quando realizzare un sito non era così scontato (e semplice) come oggi. Cura i profili social e alcune rubriche del sito. Ha scritto un corso di metrica online e tiene corsi completi per autori di testi presso scuole di musica. Laureato in Giurista d'impresa e della Pubblica amministrazione, è esperto in diritto del lavoro e in diritto d'autore. Biografia completa su www.domenicodirenzo.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.