Come si scrive una canzone? Scoprilo con i lunedì della metrica di MpA

Nel numero di oggi della rubrica “I lunedì della metrica”, come si scrive una canzone?, affrontiamo oggi l’incontro di vocali nel verso, che può dare origine a dittongo o iato.

Si tratta di un problema molto sentito nella lingua italiana perché in essa vi si trovano molte parole che contengono 2, a volte addirittura 3 vocali vicine.

Poiché come ben sappiamo, il nostro principale problema, dal punto di vista metrico, è la suddivisione del testo in sillabe (ricorda: ad ogni sillaba corrisponde una nota), è ovvio che, quando ci troviamo davanti a una parola con due vocali vicine dobbiamo prima di tutto capire se quelle vocali formano una sola sillaba – e quindi si suonano/cantano con una nota – oppure se vanno divise in due sillabe (due note).
Nel primo caso si parla di dittongo, nel secondo di iato.

Come al solito, ti fornisco subito le definizioni delle due figure.

Cos’è il dittongo?

Il dittongo si ha quando l’incontro di due vocali viene pronunciato con una sola emissione di voce e forma quindi una sola sillaba.

Cos’è lo iato?

Lo iato si ha quando le vocali vicine si pronunciano separatamente.

Detto questo, ecco alcune semplici regole che vi faranno capire subito quando siamo di fronte ad un dittongo oppure ad uno iato.

Il DITTONGO è costituito sempre dall’incontro della vocale I oppure U con una qualsiasi altra vocale (la i o la u non devono essere accentate) o tra di loro (anche se una delle due è accentata).

Siamo invece di fronte allo IATO:

  • quando nessuna delle due vocali è una I oppure una U;
  • quando, pur essendoci la I o la U sono vocali accentate;
  • quando la parola è la derivazione di un’altra che aveva l’accento sulla I o sulla U;
  • nei composti col prefisso ri-;
  • nelle parole composte, quando è evidente la distinzione tra prefisso e base

Nella metrica italiana esiste anche il TRITTONGO, che di solito nasce dall’incontro di I e U (o due I o due U) atone con un’altra vocale solitamente accentata, ma direi che riveste un ruolo residuale: si tratta di un argomento che approfondisco nel nostro Corso Autori a cui puoi iscriverti se vuoi saperne molto di più su questo affascinante mondo della metrica.

La prossima settimana rimarremo sempre sull’incontro di vocali ma stavolta portato a livello di verso.

Conoscevi la differenza tra dittongo e iato? E come incidono sull’esecuzione musicale? Commenta qui o sulla nostra pagina Facebook se vuoi dire la tua. Ti aspettiamo.

Vuoi saperne di più? Iscriviti al Corso Autori

Ti è piaciuto questo articolo? Allora non ti perdere il nostro Corso completo per Autori di testi. Richiedi subito l’iscrizione cliccando qui!


Domenico A. Di Renzo - MpA

Autore di testi iscritto SIAE e diplomato al CET, la scuola di musica di Mogol, frequentata grazie a una borsa di studio SIAE. Collabora con alcuni artisti emergenti per i quali ha curato i testi del disco di esordio. Ha ideato MUSICApuntoAMICI nel 1999, agli albori di internet in Italia, quando realizzare un sito non era così scontato (e semplice) come oggi. Cura i profili social e alcune rubriche del sito. Ha scritto un corso di metrica online e tiene corsi completi per autori di testi presso scuole di musica. Laureato in Giurista d'impresa e della Pubblica amministrazione, è esperto in diritto del lavoro e in diritto d'autore. Biografia completa su www.domenicodirenzo.it.

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy